Di Davide Alaimo, Capo Progetto Supply Chain Negozio Leroy Merlin Italia


Leroy Merlin punta alla raccolta dei rifiuti elettronici direttamente presso i propri negozi, e questo progetto iniziato nel 2014 continuerà ad essere esteso a tutti i punti vendita in Italia.

Non a caso, è nato già rispettoso dell’ambiente il nostro ultimo punto vendita Leroy Merlin di Torino corso Giulio Cesare, anch’esso dotato dell’EcoIsola RAEE, del consorzio nazionale Ecolight, per la raccolta dei piccoli rifiuti elettronici.

mapparaeeCon quest’ultimo posizionamento, salgono a 18 le EcoIsole Leroy Merlin installate in prossimità dei nostri punti vendita in Italia, rispettivamente in Emilia Romagna (3), Lombardia (5), Veneto (4), Toscana (1), Lazio (2) e Piemonte (3), dove è possibile conferire gratuitamente rifiuti come trapani, piccoli elettroutensili, lampadine a risparmio energetico e neon non più funzionanti, telecomandi, chiavette usb ma anche prodotti non commercializzati nei nostri pdv come smartphone, tablet, rasoi elettrici, ed altri piccoli elettrodomestici.

Tutti i cittadini, clienti e non di Leroy Merlin, possono così facilmente contribuire alla raccolta dei RAEE e ad un maggiore rispetto dell’ambiente.

I rifiuti elettronici rappresentano un’importante risorsa perché sono riciclabili per oltre il 90% del loro peso. Se correttamente raccolti e trattati possono fornire significativi volumi di materie prime e seconde come plastica, metalli e vetro.

Con le EcoIsole abbiamo voluto focalizzare l’attenzione sui rifiuti di piccole dimensioni che sono quelli più difficili da raccogliere: meno del 15% di questi rifiuti segue un corretto percorso di raccolta, recupero e smaltimento».

Le EcoIsole rispondono a due esigenze importanti: essendo localizzate in aree commerciali ad alta frequentazione, agevolano il cittadino-consumatore nel riciclare correttamente il proprio rifiuto; inoltre, questo sistema dà una risposta concreta agli obblighi previsti dall’Uno contro Zero.

L’attenzione all’ambiente e il coinvolgimento dei nostri stakeholder in questo percorso hanno l’obiettivo comune di incentivare e sensibilizzare i nostri negozi, collaboratori, clienti e non verso la raccolta differenziata dei rifiuti elettronici, trasformando un obbligo di legge in un’opportunità per tutta la comunità. 

I dati di raccolta attraverso questi cassonetti intelligenti sono molto significativi: gli oltre 23 mila cittadini che hanno utilizzato questi servizi dal 2014 hanno permesso di raccogliere ad oggi più di 24 tonnellate di piccoli RAEE.

L’EcoIsola RAEE è di dimensioni contenute (1,5×1,2×1,5 metri) e interamente automatizzata.

Per conferirvi i rifiuti, al consumatore è richiesto di indicare il tipo di prodotto da smaltire (se un piccolo elettrodomestico o una lampadina) e identificarsi con la carta regionale dei servizi, quindi inserire il rifiuto nello sportello indicato.

A conferma dell’avvenuto conferimento, al termine viene rilasciato uno scontrino di conferma.

Quando i contenitori interni sono pieni, la macchina avvisa i tecnici per lo svuotamento via sms ed e-mail. I rifiuti conferiti vengono tracciati dal momento del conferimento fino al trattamento e recupero, nell’intento di prevenire il traffico illegale dei RAEE.

Inoltre, i cittadini avranno sempre la certezza che i materiali conferiti seguiranno la filiera corretta, con grande beneficio per l’ambiente. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...