Il trasporto è una delle fasi a maggior impatto economico e ambientale per Leroy Merlin, considerando le esigenze di movimentazione dei prodotti fra la piattaforme e i Punti Vendita. Per questo sono stati messi in atto progetti e interventi specifici. A gennaio 2016 è entrato in operatività il nuovo deposito di Castel San Giovanni, strategico per la sua localizzazione, progettato per accompagnare l’azienda nella crescita cross-canale e nel pieno rispetto ambientale.

Con il progetto cross-docking l’azienda ha ridotto le consegne dirette dai fornitori ai Negozi dal 90% al 23% dell’acquistato totale dell’Azienda, riducendo gli automezzi in circolazione (1 milione in meno in 5 anni), i consumi di carburante (5 milioni di litri in 5 anni), quindi riducendo la CO2 prodotta (964 t di CO2 in 5 anni). Da diversi anni è attivo un servizio ferroviario intermodale, utilizzato da Leroy Merlin. Così facendo si è creato un sistema di trasporto meno impattante che, affidandosi alle rotaie, riduce l’utilizzo del tradizionale trasporto su gomma, contribuendo alla decongestione del traffico e alla diminuzione di sostanze inquinanti.

Il 100% della merce trasportata dal deposito internazionale di Anversa al deposito di Castel San Giovanni viaggia in modalità intermodale.