Sponsorizzazione generativa

A novembre 2019 Leroy Merlin Italia, in ottemperanza alla propria politica aziendale tesa a sostenere e promuovere la generatività sociale e le iniziative di solidarietà sociale che abbiano come finalità una politica di miglioramento dell’habitat privato e collettivo, ha siglato un contratto di “sponsorizzazione generativa” per la  promozione del progetto “50xcento” attraverso la fornitura di materiale idoneo, a condizioni agevolate, per ciascuna delle iniziative previste dal progetto. Tale sostegno segue una logica di valore condiviso ed è stata quindi determinata nella forma di uno sconto merce per On!, impresa sociale organizzatrice degli eventi,  del 25% sul prezzo di listino, più un ulteriore 5% da destinare, con decisione condivisa tra On! e Punto Vendita, ad un progetto di solidarietà sul territorio ove avrà luogo ogni singolo evento.

“50xcento” è un progetto di animazione territoriale rivolto a giovani interessati a sviluppare una prospettiva di crescita per il Paese e intende intercettare, coinvolgere e attivare 50/100 giovani in 50/100 luoghi diversi del Paese attraverso la proposta di un format esperienziale sulla generatività sociale quale nuovo paradigma per la vita civile del XXI secolo. Destinatari diretti sono giovani dai 23 ai 40 anni che desiderano raccogliere la sfida del “50 X cento” e condividere la logica della contribuzione, per essere protagonisti attivi di una nuova stagione di sviluppo, locale e nazionale, con le persone al centro.

Il nome del progetto vuole raccontare un’idea, una convinzione: che oggi lo sviluppo sostenibile di un territorio e di una comunità non dipendono dall’uomo forte di turno, da una sfera politica autoreferenziale o da qualche tecnica fine a se stessa; essi sono proporzionali alla capacità contributiva delle persone e delle organizzazioni che lo abitano e lo rendono possibile.

Cerchiamo con questa azione di trovare, tramite un momento di “autorizzazione” all’intraprendere generativo, chi ci sta, chi desidera provare a riattivare i giochi del vero sviluppo italiano, fermo da tempo, mettendoci un pezzo, il “suo” pezzo, per far ripartire, insieme, il Paese.