All posts filed under: emergenza Coronavirus

A supporto di tutti i cittadini, associazioni, enti, istituzioni impegnati nella lotta alla pandemia che ha colpito il nostro Paese, ci siamo attivati in una serie di donazioni di prodotti utili a questa lotta.

Sono arrivate le mascherine di (RI)GENERIAMO

La mascherina (RI)GENERIAMO è il risultato di un progetto etico a filiera trasparente “dalla A alla Z”. Il tessuto è frutto di una ricerca che coniuga l’eticità del produttore con i certificati di atossicità. Il packaging è realizzato in carta riciclata dalla Tipografia della Cooperativa Sociale Il Margine che integra persone con disabilità. La produzione manifatturiera è il frutto della collaborazione tra il laboratorio industriale FM e le ragazze del progetto Nidò. Nidò è un progetto di sartoria sociale nato dall’idea di un artista, Francesco Liberti, e alcuni operatori sociali della Cooperativa Liberitutti impegnati in progetti di accoglienza per donne richiedenti asilo e rifugiate. Come raccontano le creatrici del progetto: “Nidò” trova la sua origine nella parola inglese “Needle” (ago) e che pronunciata in pidgin english suona come “nidò”. il nido è un posto amorevole, sicuro e protetto.” Non da ultimo, la mascherina (RI)GENERIAMO un prodotto a basso impatto ambientale perché essendo dotata di portafiltro ha un utilizzo illimitato e non diventa rifiuto. Finita la pandemia potrà essere un utile e simpatico borsellino!

Vi siete presi cura di noi, vi aiutiamo a prendervi cura delle vostre case.

In questi mesi le nostre case sono state protagoniste. Per ringraziare chi ha contribuito al benessere  del nostro Paese durante l’emerganza,  abbiamo deciso di dedicare uno sconto  del 10% a tutti gli Operatori Sanitari  e Membri della Protezione Civile , che sarà valido dal 15 luglio al 31 agosto 2020. Per maggiori informazioni:  https://www.leroymerlin.it/speciale-promozione-operatori-sanitari

A chi ha detto sì!

Nei giorni più bui della pandemia, come suggerito da Papa Francesco, ci siamo tutti trovati davanti a un bivio: o dire “se” o dire “sì”. Le pagine che seguono sono la raccolta delle azioni e delle donazioni fatte dai Colleghi dei nostri Negozi. Non sono azioni eclatanti che hanno beneficiato delle prime pagine o dei titoli dei telegiornali ma sono la testimonianza di chi ha saputo dire sì, e di chi, malgrado le difficoltà, l’incertezza, la negatività ha saputo con coraggio, sensibilità e concretezza rispondere positivamente all’appello delle Associazioni, Enti, Ospedali, Volontari e Comunità. Sono la testimonianza di chi ha saputo passare dal se al sì, di chi ha saputo trasformare l’angoscia in gioia del servizio. A loro e a tutti gli eroi di questo tempo di “solidarietà e vicinanza” inviamo un’unica parola, la più semplice ma la più vicina alle nostre azioni e al nostro essere: grazie!   Scarica il nostro e-book

Imperfezione

Di Marco Dotti, giornalista, Università di Pavia Tra le molte virtù di Zhuang-zi c’era l’abilità nel disegno. Un giorno l’imperatore chiese a Zhuang-zi di disegnargli un granchio, simbolo di prosperità e fortuna. Zhuang-zi rispose che aveva bisogno di cinque anni. Tanto era il tempo che gli serviva per realizzare il disegno. Passarono cinque anni e l’imperatore si presentò da Zhuang-zi ma, con grande sorpresa sua e di tutti, questi non aveva ancora terminato. «Mi servono altri cinque anni», disse allora Zhuang-zi. L’imperatore, seppur attonito e incredulo, glieli accordò. Passarono altri cinque anni e, allo scadere dell’ultimo minuto dell’ultima ora dell’ultimo giorno l’imperatore si presentò nuovamente da Zhuang-zi. Fu in quel preciso istante che Zhuang-zi prese il pennello e, immersolo nell’inchiostro, con un gesto, un unico gesto della mano, disegnò un granchio. Il granchio più bello e perfetto che si fosse mai visto. Il cammino verso la perfezione è lungo, lastricato di attesa e di tante, piccole ma vitali imperfezioni. Il racconto di Zhuang-zi, riportato dall’omonimo testo cinese risalente al IV secolo a. C., ce lo …

Leroy Merlin e il CAI Torino si alleano per rendere i rifugi sicuri come le nostre case

Leroy Merlin attiva una partnership con la sezione di Torino del CAI, il Club Alpino Italiano, per rendere i rifugi di montagna di Piemonte e Valle d’Aosta più sicuri per i turisti, nel rispetto delle norme anti Covid-19, e per generare nuovo valore economico e ambientale sul territorio. Dopo la collaborazione con ANCI a sostegno di famiglie e persone in difficoltà e le numerose donazioni alle realtà impegnate nella lotta contro il Coronavirus, rilancia con una nuova iniziativa per sostenere la ripartenza dei rifugi montani. Con la fine del lockdown e la riapertura delle Regioni, gli italiani si preparano a riappropriarsi del proprio tempo e delle proprie abitudini, ma anche di quei luoghi del cuore dai quali hanno dovuto restare lontani. Come, appunto, le montagne, pronte a ritornare a essere le “case” delle vacanze dei turisti italiani. Leroy Merlin ha esteso il raggio d’azione del progetto di business sociale “La Casa Ideale” a 16 rifugi di Piemonte e Valle d’Aosta gestiti dal CAI di Torino, storica prima sezione dell’associazione di volontariato dedita all’alpinismo e alla …

Il Valore della generosità

Di Cristian Vezzoli, Sindaco di Seriate (BG) Abbiamo ricevuto e pubblichiamo con molto orgoglio i ringraziamenti dell’Avv. Cristian Vezzoli, Sindaco di Seriate (BG), il primo Comune d’Italia che ha aderito all’accordo siglato tra Leroy Merlin e Anci. “Vi ringrazio sentitamente per quanto donato alla comunità di Seriate che, in questi mesi, ha vissuto momenti particolarmente drammatici e toccanti legati non solo all’alto numero di persone malate e decedute ma anche alla presenza della Chiesa di San Giuseppe, dove sono state ricoverate le spoglie dei defunti destinati alla cremazione, e dell’ospedale Bolognini, riconvertito alla cura del Covid. Sono stati giorni carichi di dolore nei quali ogni gesto di vicinanza, collaborazione e solidarietà è stato particolarmente gradito ed apprezzato. Quanto ricevuto è stato utilizzato a fin di bene per aiutare ed assistere i cittadini. Ringrazio in particolare Leroy Merlin per la donazione del transpallet alla Caritas di Seriate nell’ambito del progetto “La Casa Ideale” e per gli interventi manutentivi offerti gratuitamente ai cittadini più bisognosi con il progetto “SOS Fai da Noi”. Con la vostra generosità avete …

“Non stiamo vivendo un periodo di guerra ma un tempo di solidarietà e vicinanza…”

Di Natale Brescianini, Osb Cam, Monaco, Formatore, Coach ACC ICF La metafora della guerra è stata una di quelle più utilizzate per cercare di descrivere il periodo dovuto all’emergenza sanitaria. Non so perché ma il mondo militare e della guerra hanno sempre un fascino particolare sull’essere umano; addirittura anche a livello spirituale nel passato si insegnava nel contesto cattolico che una volta ricevuto il sacramento della Cresima si diventava “soldati di Cristo”! L’economia di mercato stessa è stata concepita da una certa cultura di matrice anglosassone utilizzando la metafora militare (colpire il target, conquistare fette di mercato – cfr. Risiko, tattica, strategia, ecc…) Inoltre per noi europei è stato molto facile tornare con la memoria alla Seconda Guerra Mondiale, probabilmente l’ultima grande difficoltà che abbiamo dovuto affrontare a livello generale. Il rischio di usare concetti bellici in economia, nella spiritualità e nella vita in generale è quello di entrare in una logica di vita o di morte, dell’altro come nemico, di situazioni dove non c’è spazio per i sentimenti, la pietà se non verso solo coloro …

Covid-19: è tempo di solidarietà

Leroy Merlin si allea con ANCI per sostenere le comunità locali nelle emergenze domestiche Leroy Merlin annuncia una partnership con Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, per supportare le comunità locali durante l’emergenza Covid-19. Dopo essersi attivata su tutto il territorio con donazioni di prodotti utili, come mascherine e tute di protezione, a forze dell’ordine, ASL, Croce Rossa e altre realtà impegnate nella lotta contro il Covid-19, Leroy Merlin non resta a guardare e rilancia con un’altra iniziativa. Grazie al progetto di portierato sociale diffuso “SOS Fai da Noi” saranno infatti messi a disposizione 1.000 interventi di riparazione e micro manutenzione in alcuni dei territori più colpiti dall’epidemia di Coronavirus, come le province di Milano, Bergamo, Brescia, Monza-Brianza, Venezia, Torino, Bologna, Firenze, Roma, Bari, Napoli e Palermo. Il servizio, supportato dai Servizi Sociali dei Comuni che raccoglieranno le segnalazioni, è offerto gratuitamente ad anziani, disabili e famiglie in situazioni di disagio che hanno bisogno di un aiuto per affrontare piccole emergenze domestiche. Alla base del progetto c’è la convinzione che uniti si è più forti, ma …

Leroy Merlin Laurentina con la Croce Rossa Italiana

Di Sandra Martinez, Leroy Merlin Italia Leroy Merlin Roma Laurentina, da sempre ha promosso e seguito attività a beneficio della comunità sposando nel tempo vari progetti benefici, proseguendo in questo impegno anche durante l’emergenza globale generata dal Covid-19. Il punto vendita ha donato alla Croce Rossa Italiana di Roma, che opera nei municipi 8-11-12, materiale di ristrutturazione destinato al ripristino delle aree comuni, per far lavorare il qualità e in totale sicurezza evitando gli assembramenti, il gruppo di lavoro della squadra del comitato Croce Rossa di Roma, impegnati nel lavoro di assistenza dei volontari impegnati 7 giorni su 7 principalmente nei servizi di consegna a domicilio dei farmaci e generi alimentari alle famiglie che si trovano in condizioni di fragilità, nelle unità di strada che si occupano dell’assistenza delle persone senza dimora (lo slogan di questa emergenza è “Rimaniamo a casa” ma purtroppo ci sono persone che non dispongono di una casa). Noi di Leroy Merlin siamo orgogliosi di essere di aiuto a chi da sempre opera per aiutare ed agevolare la vita delle persone …

Con il sorriso sulle labbra o meglio… sulle “mascherine”!

Di Inga Bolognesi, Emporio fai da Noi Campi Bisenzio La difficile situazione dovuta alla pandemia da Covid-19, ha costretto anche l’Emporio solidale Fai da noi, detto L’Aggeggione, ad una chiusura forzata al pubblico; l’Emporio però ha continuato l’operato di solidarietà per cui nasce, come punto di appoggio alle iniziative sociali del territorio, per sostenere le nuove necessità della popolazione e riscontrando un bellissimo successo. In un primo momento, l’Emporio si è infatti reso disponibile come punto di raccolta dei dispositivi per le didattiche a distanza, iniziativa lodevole adottata dall’amministrazione comunale di Campi Bisenzio. Ha inoltre supportato la Protezione Civile nello smistamento e nella consegna dei dispositivi di protezione rivolti ai cittadini e nella spesa al domicilio per i non autosufficienti e ultra sessantacinquenni. In una seconda fase, sempre rispettando le varie disposizioni, si è organizzato per la consegna su appuntamento del proprio materiale in giacenza, per permettere alle persone di impiegare positivamente il tempo durante il periodo di lockdown, tramite la realizzazione di piccoli lavori di manutenzione presso le proprie abitazioni. Sono state tante le …