All posts filed under: La Piazza

Luogo di incontro, condivisione e confronto su sostenibilità, casa mercato

#EmporiFaidaNoi raccontato su Twitter

Grande atmosfera, grande energia, un bellissimo momento di incontro e condivisione! Giovedì 7 febbraio si è tenuto presso la sede di Leroy Merln Italia a Rozzano il secondo Incontro Nazionale degli Empori fai da noi, che ormai costituiscono una vasta rete sul territorio italiano. Cogliendo nuovamente l’occasione per ringraziare tutti i partecipanti all’incontro, sia fra i Collaboratori di LMI, sia fra i rappresentanti delle Associazioni Non Profit che gestiscono gli Empori sul territorio, di seguito proponiamo alcuni dei momenti della giornata che abbiamo raccontato in livetweeting. Benvenuti!   Last Minute Market “fotografa” gli Empori   Le Associazioni Non profit si presentano   Parliamo di Economia Civile   I nuovi progetti in cantiere: Demarque e lotta alla Povertà energetica da “scalare”   Arrivederci al 2020!

Rigeneriamo: Energia

Rigeneriamo: Energia. Intervista a Vincenzo Venuto, Responsabile Amministrazione del Negozio Leroy Merlin Palermo Forum Energia, dopo Habitat, è il secondo grande tema su cui si sviluppa Rigeneriamo, l’approccio di Leroy Merlin allo sviluppo generativo. Un tema sul quale ci si può attivare in molti modi, come raccontano le iniziative al riguardo avviate e quelle in cantiere presso il Negozio Leroy Merlin Palermo Forum. Ne parliamo con il Responsabile Amministrazione, Vincenzo Venuto. Quando si dice “energia” una delle prime cose che vengono in mente è come si fa a risparmiarla. Qual è il vostro impegno in questo senso in termini di sensibilizzazione? Abbiamo realizzato un progetto importante lo scorso anno, che contiamo di replicare nel 2019. Ha riguardato la vendita di prodotti eco-sostenibili e specifici per il risparmio energetico, in particolare le lampadine a Led, e ha previsto anche un’intensa attività di formazione di giovani studenti in Negozio, all’interno di un progetto di alternanza scuola-lavoro. Innanzitutto abbiamo realizzato un programma di formazione per un nostro collaboratore, un consigliere di vendita del reparto elettricità. Che a sua …

Energie

Di Beatrice Cerrino, Scuola di Economia Civile Energie. Dove prenderle? Come rigenerarle? Due idee che hanno sempre motivato, spinto e accompagnato la mia vita di insegnante: ‘daimon’ e ‘responsabilità’. Daimon è una parola greca antica, inventore Socrate, che si riferiva al demone posto a metà strada tra il divino e l’umano: dèmoni propizi, che stanno sulla terra, custodi dei mortali. È la parte migliore di noi che parla, spinge ad agire e a perseguire la propria felicità, la propria ‘fioritura’. L’origine più remota dell’idea di felicità la si trova nella cultura antica greca e romana, in particolare Aristotele aveva legato la felicità alle virtù e l’aveva distinta dal piacere. L’eudaimonia, così la chiamava, era un concetto che oggi dovremmo tradurre con ‘fioritura umana’ perché rimanda all’idea che la felicità sia uno stato generale dell’esistenza, e che quindi come tale abbia a che fare più con l’ ‘essere’ ed il ‘fare’ che non con il ‘sentire’. A Roma la ‘felicitas’, spesso abbinata con ‘publica’ fu un concetto fondamentale: felicitas rimandava alla generatività della vita e alla coltivazione delle …

Rjuso – la nascita di un emporio

Luglio, quartiere popolare nella periferia di Putignano. Un gruppo di ragazzi nati e cresciuti tra questi palazzi, costruiti tra promesse disattese e voglia di non sentirsi emarginati, allestiscono nella piazza centrale alcuni banchetti. “Mi hanno detto che qui mi potete aiutare. È vero?” Tutto comincia così, con un signore in canottiera in una torrida mattina d’estate. La storia di Daniele inizia assieme a quella di Piero, cresciuti tra Putignano paese e questi palazzi fatti di famiglie e speranze dove avere una casa dignitosa per molti è solo un desiderio, ed i tempi di manutenzione spesso lunghissimi. San Pietro Piturno è una borgata periferica di Putignano, sorta con la promessa di diventare il nuovo rione residenziale fatto di villette e spazi verdi, ma presto diventato sobborgo popolare, destinazione di diverse famiglie in situazione di difficoltà provenienti dal comune di Bari e paesi limitrofi. Nel gioco degli scambi della politica, a farne le spese i cittadini, come troppo spesso accade nella nostra penisola. Distante più di 3 km dal centro di Putignano, senza farmacia e ufficio postale, …

Rigeneriamo: Habitat.

Intervista a Luigi De Rose, Direttore Negozio Leroy Merlin Collegno Rigeneriamo, verso la generatività sociale oltre la responsabilità sociale: questa l’idea di fondo che guida l’approccio di Leroy Merlin alla sostenibilità o, meglio, allo sviluppo generativo. Cosa significa in concreto? Lo spiegheremo in una serie di approfondimenti e di interviste, a partire da quella di oggi con Luigi De Rose, Direttore Negozio Leroy Merlin Collegno. Con il quale affrontiamo uno dei temi in cui si articola l’approccio di Rigeneriamo: l’habitat, i luoghi. Cosa significa intendere la responsabilità sociale d’impresa in una prospettiva di rigenerazione? Io credo che il punto di partenza debba essere il concetto del riciclare. Ad esempio il riciclo di un oggetto. Che può essere ancora utile, prima di essere scartato, in mille situazioni, magari in combinazione con altri oggetti. Da qui si arriva poi al concetto del rigenerare, ad esempio uno spazio urbano, un ambiente, un luogo. Che può essere stato abbandonato o non vissuto per un po’ di tempo. Rigenerarlo significa ridargli vita, ricreando in tal modo un valore che può …

Habitat

Di Elena Granata, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani, Politecnico di Milano Siamo le case che abbiamo abitato, l’infanzia che abbiamo vissuto, le strade percorse, i libri letti; siamo la musica ascoltata, gli amici che abbiamo incontrato e le convinzioni acquisite; siamo i luoghi dove abbiamo lavorato, i paesaggi che ci hanno commosso, gli incontri fatti e quelli mancati. C’è un intreccio misterioso tra quello che siamo, quello che diventiamo con il passare del tempo e i luoghi che abbiamo abitato. Esiste una correlazione profonda tra l’habitat, l’ambiente fisico e sociale in cui ci siamo formati, e l’habitus, il nostro abito esteriore, le abitudini acquisite (la comune origine delle parole è evidente), i modi di fare e di pensare, i comportamenti. Questa relazione –  tra habitat e habitus ­­- è sempre una relazione di reciprocità. Lo spazio influisce sui comportamenti e i modi di vivere condizionano e plasmano gli spazi. Di questa relazione reciproca dobbiamo prenderci cura. Se guardiamo alle città italiane non possiamo non riconoscere una qualità e una bellezza diffusa, fatta di piazze e …

“Le parole dell’economia civile”, il nostro nuovo e-book

Introduzione di Silvia Vacca, Presidente Scuola di Economia Civile Vi siete mai chiesti se siete ‘civili’? La domanda non nasce dal desiderio di imbrigliare comportamenti in una definizione, ma dalla consapevolezza di come un certo sguardo possa essere evocativo, lungimirante, generativo. Se poi l’essere civile non ha solo a che fare con un senso di rispetto per gli altri, con toni efficaci ma gentili, ma con la scienza economica, lo sguardo diventa ancora più potente. ‘Civile’ è la caratterizzazione che Antonio Genovesi scelse per il titolo della sua opera ‘Lezioni di Commercio o di Economia civile’ e che diede il titolo alla prima cattedra di Economia della storia. Un’Economia portatrice di una visione del mercato come luogo di mutuo vantaggio, capace di creare  fioritura delle persone e dei luoghi, capace di una funzione pratica orientativa, con la finalità della felicità pubblica. Questa era l’aspirazione di Genovesi, a dispetto di quell’economia feudale governata da logiche di rendite, ricchezza di pochi, lavori non equamente retribuiti di molti, della quale prima come abate e poi come cattedratico sentì …

Il senso del riconoscersi umani

Di Dada Ganadevananda, Fondazione Stella Polare Onlus – Catania Esiste un ‘nuovo’ concetto, la genitorialità sociale, capace di riassumere i trent’anni in cui, anche senza conoscerlo, mi sono nutrito della sua vocazione innovativa e diretta all’elevazione socio-culturale. Com’è giusto che sia, tale ispirazione si è trasformata nella condivisione dell’impegno altruistico come strumento di emancipazione dalla spesso strumentalizzata insicurezza individuale, e dallo sterile egoismo che essa tende a creare e a diffondere. Se vagando nel labirinto delle complessità umane, si è davvero alla ricerca della semplice verità, si scoprirà che la sua natura è sempre facilmente comprensibile ma spesso difficile da abbracciare, a causa dell’insicurezza che costantemente influenza il comportamento umano. Anche nel campo della gestione dell’interesse collettivo, dunque, esiste un semplice concetto di universale accessibilità, che si basa sul diritto umano più fondamentale di poter vivere in pace e senza paura. Per comprendere tale semplice concetto, potremmo considerare la nostra conoscenza e diretta esperienza di un’efficace forma di gestione dell’interesse collettivo: la famiglia! Non è, infatti, la famiglia la più diffusa forma di genitorialità applicata? …

Cambiamo la prospettiva: un Natale generativo

Le storie di “24 Generativi” ci hanno accompagnato nel cammino verso il Natale. Oggi, come nostro augurio per una nuova prospettiva, proponiamo l’editoriale di Fra Stefano Tondelli che ci ha accolto in uno dei cinquanta progetti realizzati il 15 dicembre in occasione delle Lessons for Good. Il Natale che rigenera Di frà Stefano Tondelli, Responsabile Centro Accoglienza Caritas di Assisi Il Natale è uno degli eventi che segna profondamente l’umanità degli ultimi duemila anni, tanto che San Francesco ha addirittura “inventato” il presepe, cioè una modalità per poter vedere e gustare questo fatto straordinario… e questa tradizione è arrivata fino a noi. Ma – vi chiederete – perché San Francesco ha sentito il bisogno di rimettersi davanti a quell’avvenimento? Perché è così importante fissare gli occhi concretamente sulla quella nascita povera ed umile di Gesù? Il Natale è molto più di una semplice festa mondana e la nascita di Gesù è qualcosa di molto più di un semplice fatto emozionale. È una festa che va alla radice stessa della generatività, della capacità cioè dell’uomo di …

TwitterChat #lessonsforgood: com’è andata

Mercoledì 12 dicembre alle ore 12.00-13.00 si è tenuta la TwitterChat di presentazione di Lessons for good. Grazie ai Relatori invitati, e a chi si è aggiunto in corsa per dare il suo contributo, sono emerse interessanti riflessioni riguardanti il valore e i valori dell’iniziativa del 15 dicembre promossa da Leroy Merlin e dall’Associazione Bricolage del Cuore nei Negozi Leroy Merlin in tutt’Italia. Di seguito un estratto dei tantissimi tweet che hanno animato i 60 minuti di discussione. Che è stata virtuale per gli strumenti utilizzati ma molto reale quanto ai contenuti. Via! Benvenuto ai Relatori Lessons for Good, la “Maratona del Volontariato”  Valore e “valori” di Lessons for good I progetti in pista il 15 dicembre Si chiude! Ringraziamenti e saluti