La mappa del beneficio comune
Nasce la nuova mappa del beneficio comune, nella quale sono messi ed evidenziati i benefici prodotti e gli stakeholder coinvolti.

Leroy Merlin interagisce, ascolta e coinvolge tutti i suoi interlocutori, interni ed esterni. I nostri interlocutori sono persone, gruppi di persone, collettività o Istituzioni che sono influenzate o che possono influenzare a loro volta le attività di Leroy Merlin.  Questa mappa sintetizza e diventa metafora della volontà di Leroy Merlin di lavorare e mettere in contatto i propri stakeholder. La mappa non è stata strutturata con un concetto “aziendocentrico” al cui centro vi è posta l’azienda e agli estremi le categorie di stakeholder, ma al centro è stato posto il beneficio comune generato da Leroy Merlin. Si sviluppano quindi i quattro pilastri dello sviluppo sostenibile e i tre campi specifici d’intervento della nostra azienda: l’habitat, l’azienda e la casa ideale.

Categorie di stakeholder

Clienti, Collaboratori – Azionisti, Fornitori, Comunità locali sono i principali attori con i quali Leroy Merlin entra in contatto.

Il Cliente è al centro di ogni attività: non è solo un Consumatore al quale deve rivolgersi la nostra offerta commerciale ma è ancor prima una persona con la quale interloquiamo.

Il rispetto delle politiche sociali e la tutela dei diritti sono alla base del rapporto di fiducia con i Collaboratori, il cui impegno, spirito imprenditoriale, competenza, professionalità e benessere, sono decisivi per soddisfare al meglio le esigenze e i bisogni dei Clienti.

La nostra responsabilità nei confronti del Cliente (non solo più territoriale) deve concretizzarsi nella vendita di merce a basso impatto ambientale, non nociva alla salute e rispettosa dei diritti di chi li ha prodotti.

Clienti e Collaboratori non sono entità astratte ma sono parte integrante di Comunità locali con le quali Leroy Merlin ha progetti di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e rapporti istituzionali.  Scuole, Associazioni di volontariato e Amministratori sono gli interlocutori privilegiati.

Questo progetto d’Impresa non sarebbe possibile senza il contributo dei nostri Fornitori la cui collaborazione è indispensabile nella costruzione di un’offerta Eco-Sostenibile ovviamente senza dimenticare la connotazione etica dei processi di produzione.