All posts tagged: Comunità il Balzo

Il Balzo, la nostra esperienza di Bricolage del Cuore

Di Camilla Emanuela Pedrazzini Testona e Simona Orilia, Leroy Merlin Italia Come descrivere il Bricolage del Cuore a chi non è di Leroy Merlin? Come sintetizzare le emozioni della nostra giornata dedicata al volontariato? La mezza giornata al Balzo la racconterei così: una bella mattina di giugno, finalmente con un sole convinto, insieme ad alcune care colleghe entriamo in una casa dove ci accolgono e ci raccontano la scelta di offrire una casa ad alcuni “ragazzi”. Valentina, la responsabile della Comunità,  sorride chiamandoli  “ragazzi” anche se hanno 40 anni… L’immagine che ci troviamo davanti è quella di persone che tornano a casa e trovano un ambiente accogliente, luminoso, un bel tavolo dove poter condividere pranzi e cene in allegria,  scambiandosi racconti ed esperienze, un balcone dove organizzare un barbecue o dove sedersi semplicemente per chiacchierare. Non ci troviamo semplicemente davanti a delle stanze: è qualcosa di più. È un luogo di vita e di storie. Ed è questo che abbiamo potuto fare: contribuire a realizzare questo luogo di vita. Ed è forse la cosa più …

Il “Balzo” del Bricolage del Cuore

Di Mariella Mulè, Assistente Amministratore Delegato Leroy Merlin Italia Giovedì 7 giugno, con un motivatissimo gruppo di sette colleghi, ci siamo recati presso la Comunità il Balzo a Lachiarella per effettuare il nostro Bricolage del Cuore. Il Balzo si occupa di bambini e adulti con disabilità attraverso la gestione di due centri socio educativi e due case (micro comunità) in cui vivono persone con disabilità che hanno intrapreso percorsi di vita autonoma. Il nostro piccolo aiuto ha permesso un abbellimento dei locali della Comunità attraverso la sistemazione degli spazi pubblici e la decorazione della struttura. Una bellissima esperienza che ci ha permesso di avvicinarci in punta di piedi a una realtà del nostro territorio. Graditissimo il messaggio di Valentina, una delle Responsabili del Balzo: “Questa sera sono stanca ma felice: grazie per il vostro lavoro e per essere stati così spassionati, appassionati, gentili e sorridenti!”